Origine del mare in 4 semplici passi

Origine del mare

 

L’origine del mare certamente coincidono con la creazione della vita sulla Terra. Il mare è fonte di vita ancora oggi più di ieri, senza di esso non potrebbe esiste nulla.

L’oceano ed il mare non è solo dove la terra è coperta dall’acqua. Il fondale del mare è geologicamente distinto dai continenti. Da 4,5 miliardi di anni è bloccato in un ciclo perpetuo di nascita e distruzione che modella l’oceano e controlla gran parte della geologia e della storia geologica dei continenti.

Invitandovi a leggere questo semplice articolo, vi rimandiamo dopo a scoprire la Tirrenide, un mare che un giorno lontano nascondeva segreti e verità inaspettate.

Il blog è ospitato da unafinestra.it , produzione e vendita serramenti in legno lamellare, PVC ed alluminio.

Mari e Oceani l'origine dell vita

Mari e Oceani

La presenza di grandi quantità di acqua liquida rende il nostro pianeta unico. La maggior parte degli altri pianeti ha pochissima acqua e su quelli che conosciamo, l’acqua esiste solo come ghiaccio, perennemente congelato o vapore nell’atmosfera.

La terra, d’altra parte, è un pianeta acquatico. L’oceano copre gran parte del globo e svolge un ruolo cruciale nella regolazione del clima e dell’atmosfera.

Dall’origine del mare, senza acqua, la vita stessa sarebbe impossibile. Il nostro oceano copre il 72% della superficie terrestre. Non è distribuito equamente rispetto all’equatore.

Circa due terzi dell’area terrestre si trovano nell’emisfero settentrionale, che è solo il 61% dell’oceano. Mentre circa l’80% dell’emisfero australe è oceanico.

L’oceano è tradizionalmente classificato in quattro grandi bacini. Il Pacifico è il più profondo e il più grande, quasi grande quanto tutti gli altri messi insieme.

Oceani e Mari della Terra

Gli Oceani

L’Oceano Atlantico è un po’ più grande dell’Oceano Indiano, ma i due sono simili in media di profondità. L’Artico è il più piccolo e poco profondo. Collegati o marginali ai principali bacini oceanici, sono mari poco profondi, come il Mar Mediterraneo, il Golfo del Messico e il Mar Cinese Meridionale.

Sebbene di solito trattiamo gli oceani come quattro entità separate, in realtà sono interconnessi. Questo può essere visto più facilmente guardando una mappa del mondo vista dal Polo Sud.

Da questo punto di vista è chiaro che l’Oceano Pacifico, Atlantico e Indiano sono grandi rami di un vasto sistema oceanico. Le connessioni tra i principali bacini consentono all’acqua di mare, ai materiali e ad alcuni organismi di spostarsi da un Oceano all’altro.

Nell’origine del mare, poiché gli Oceani sono in realtà un grande sistema interconnesso, gli oceanografi parlano spesso di un singolo oceano mondiale. Si riferiscono anche al corpo idrico continuo che circonda l’Antartico come l’Oceano Antartico.

L’origine del mare

Si pensa che la terra e il resto del sistema solare abbiano avuto origine circa 4,5 miliardi di anni fa da una nuvola o da nuvole di polvere. Questa polvere era detriti rimasti da un’enorme esplosione cosmica chiamata big bang, che secondo gli astrofisici avvenne circa 15 miliardi di anni fa.

La nascita della terra

Le particelle di polvere si scontrarono tra loro, fondendosi in particelle più grandi. Queste particelle più grandi si scontrarono a loro volta, unendosi a rocce di dimensioni ghiaiose che si scontrarono per formare rocce più grandi, e così via. Il processo è continuato, alla fine costruendo la terra e altri pianeti alla base dell’origine del mare.

Così tanto calore fu prodotto man mano che la Terra si formò che il pianeta fu probabilmente fuso. Ciò ha permesso ai materiali di stabilirsi all’interno del pianeta in base alla loro densità.

Durante il tempo in cui la giovane terra fu fusa, il materiale più denso tendeva a fluire verso il centro del pianeta, mentre i materiali più leggeri galleggiavano verso la superficie.

Il materiale leggero della superficie si è raffreddato per formare una crosta sottile. Alla fine, l’atmosfera e gli oceani hanno iniziato a formarsi, la base scientifica dell’origine del mare.

La nascita dei mari e degli oceani

La nascita del mare e degli oceani

I nostri oceani e l’origine del mare primitivo, si formarono durante un lungo periodo di tempo. L’acqua è rimasta un gas fino a quando la Terra si è raffreddata sotto i 212 gradi Fahrenheit, il primo passo verso l’origine del mare.

In questo momento, circa 3,8 miliardi di anni fa, l’acqua si condensò in pioggia che riempì i bacini che ora sono i nostri oceani.

La maggior parte degli scienziati concorda sul fatto che l’atmosfera e gli oceani si sono accumulati gradualmente nel corso di milioni e milioni di anni con il continuo degassamento dell’interno della Terra.

Secondo questa teoria, l’origine del mare coincide con fuoriuscita del vapore acqueo e di altri gas, dalle rocce fuse della Terra all’atmosfera che circonda il pianeta di raffreddamento.

Dopo che la superficie terrestre si era raffreddata ad una temperatura inferiore al punto di ebollizione dell’acqua, la pioggia cominciò a cadere e continuò a cadere per secoli.

Mentre l’acqua defluiva nelle grandi cavità della superficie terrestre, l’oceano primordiale divenne realtà. Le forze di gravità hanno impedito all’acqua di lasciare il pianeta.

L’origine del mare e l’origine della vita insieme danzando, crearono le meraviglie che ancora ammiriamo e scopriamo.

Se vuoi conoscere altri articoli simili a Origine del mare in 4 semplici passi puoi visitare la categoria Sul mare.

Contenuti

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Subir

Questo sito utilizza i Cookie al solo scopo di migliorare l\'esperienza di navigazione. Leggi di più